Ricette

Crostata di amaranto vegan con marmellata

Ecco a voi una ricetta originale per creare una crostata 100% vegana e senza glutine... con un sapore davvero unico e goloso!

L’amaranto è uno dei cereali non cereali: infatti non contiene glutine ed è invece ricchissimo di proteine. Potete usarlo per zuppe o contorno oppure per questa golosa ricetta!

Ventaglio di melanzana al forno

Da "La taverna degli Arna" una ricetta bella, leggera e sfiziosa!

Tiramisù vegano

Chi l'ha detto che essere vegani voglia dire rinunciare ai piaceri della vita? Se siete golosi ma al ristorante dovete declinare perché tutti i dolci sono a base di materie prime di origine animale, ecco un suggerimento per fare in casa un tiramisù vegano che non ha nulla da invidiare all’originale.
A dimostrazione che i dolci vegani possono essere belli, sani ma anche buoni.

Fiori di zucca ripieni

Da "La taverna degli Arna":
Questa versione prevede un ripieno con un velocissimo formaggio vegan con il latte di soia semplicissimo da fare, che rimane cremoso e consistente. L'ideale in questo caso per farcire i fiori di zucca. Il formaggio potete lasciarlo al naturale o arricchirlo di erbe aromatiche e spezie, per cambiare ogni volta il gusto del formaggio. Io ho provato con lo zafferano, le noci, l'erba cipollina, sale affumicato e aneto, tapenade di olive greche...
In questo caso, per dare sapore ai fiori di zucca, l'ho arricchito con erba cipollina, capperi dissalati e olive taggiasche. Li potete preparare in anticipo e tenerli al fresco fino al momento di portarli in tavola e presentare un piatto fresco e gustoso.
 

Pizzoccheri primaverili agli asparagi con fonduta di mandorle

Da "La taverna degli Arna":

Pizzoccheri a primavera! Perché ci sono piatti irrinunciabili in qualsiasi stagione. questa versione è più leggera e delicata rispetto all'originale ma altrettento gustosa e appagante!

Soufflé di asparagi e mandorle con salsa di pere e taleggio

Primavera, tempo di asparagi!!

Eccovi proposta una ricetta tratta da ""La taverna degli Arna"
"Il soufflé è una di quelle preparazioni di amore e odio in cui, mentre è in forno, incrocio tutte le dita, braccia e gambe recitando tutti gli scongiuri affinché si gonfi ed arrivi in tavola presentabile. 
L'ho preparato con asparagi e mandorle, perché questo abbinamento mi piace tantissimo, accompagnato da una salsa con la pera e il taleggio.
Adesso devo pensare a una nuova versione senza latticini, così lo assaggerò anche io, a rischio di finire fuori concorso".
 

Pagine