Porta qui il tuo olio alimentare!

Gli oli alimentari esausti sono i prodotti (oli di semi e d'oliva, burro, margarina, etc.) che derivano dalle fritture e dalle cotture in generale, ma anche dalla conservazione degli alimenti come il tonno, le verdure, i funghi etc. sott'olio.

Dopo la frittura l'olio modifica la sua struttura originaria, si ossida e assorbe le sostanze inquinanti che derivano dalla carbonizzazione dei residui alimentari, con il risultato che quando vengono scaricati in fognatura o sversati in un corpo idrico galleggiano. Questi oli infatti non sono biodegradabili e, se dispersi in acqua formano un “velo” dello spessore dai 3 ai 5 centimetri che impedisce ai raggi solari di penetrare causando ingenti danni all’ambiente. Inoltre se l’olio esausto, anche un solo chilogrammo, giunge alle falde rende la stessa acqua non potabile, arrecando gravi danni anche al funzionamento dei depuratori.

La corretta raccolta e il successivo trattamento degli oli alimentari usati per cucinare non solo riducono i danni ambientali causati dalla dispersione di questo elemento, ma permettono anche il loro riutilizzo in alcuni processi industriali: ad esempio per produrre lubrificanti, bio-diesel, saponi, tensioattivi, inchiostri, distaccanti ed altri beni.

Per questo Niguarda Bio ha pensato di sostenerti e di agevolare la raccolta dell'olio esausto: portalo da noi in bottega, lo ritiriamo gratuitamente e avremo cura di smaltirlo nell'isola ecologica di zona.